Centro di ricerca Rossana Bossaglia

dd

Tra i progetti realizzati si segnalano diverse mostre organizzate con musei, fondazioni e istituzioni italiane, come la mostra “Alfons Mucha e le atmosfere art nouveau” (Gruppo 24 Ore Cultura, Palazzo Reale di Milano, Palazzo Ducale di Genova) e il ciclo di mostre “Il collezionista di libri”, risultato di una convenzione stipulata con il Museo di Castelvecchio e il bibliofilo Corrado Mingardi. Il Centro porta avanti anche studi sulla grande decorazione rococò e neoclassica, avviati all’interno del PRIN 2010-2011, e la catalogazione di importanti collezioni private di pittura, scultura, fotografia, grafica e arti decorative del Novecento. Il Centro è partner attivo del progetto “Per la storia del restauro nel Novecento: Ottemi Della Rotta”, per il quale si occuperà dell'archiviazione e fruizione dei materiali raccolti e analizzati dal centro LANIAC del Dipartimento Culture e Civiltà dell'Università di Verona, ed è coinvolto nel Joint Project 2017 guidato dalla professoressa Monica Molteni, in collaborazione con il Museo di Castelvecchio di Verona, Palazzo Ducale a Mantova e il centro LANIAC.

I risultati dei progetti sono stati in parte resi noti attraverso articoli, cataloghi e volumi a stampa, in parte attraverso i database ospitati nel sito internet del Centro, di prossima attivazione (www.centrobossaglia.it).

Il Centro è dotato di una ricca biblioteca specializzata in storia e critica d'arte, nata a partire dal fondo personale creato da Rossana Bossaglia e arricchitasi nel corso del tempo grazie a donazioni di privati e di istituzioni pubbliche. Il patrimonio librario e archivistico del Centro è gestito dalla Biblioteca Ambrosoli del Dipartimento Culture e Civiltà dell'Università di Verona, che ne garantisce l'accesso e la fruibilità.