Master Universitario in Didattica dell'Italiano come Lingua seconda

Presentazione

Il Master universitario di primo livello in Didattica dell’Italiano L2 nasce per iniziativa del Dipartimento Culture e Civiltà e in collaborazione con il Centro Linguistico di Ateneo, col fine di formare all’insegnamento dell’italiano L2 in Italia e all’estero secondo le più attuali e moderne metodologie e in risposta alle necessità formative richieste dalla nuova classe di concorso per l’insegnamento della “Lingua italiana  per discenti di lingua straniera” (classe A23). Il Corso persegue l’obiettivo principale di fornire competenze qualificate  con lo scopo di formare una nuova figura professionale dell’insegnante di italiano come lingua seconda o straniera, come viene richiesto dalla nuova classe concorsuale A23, introdotta dal DM 95 del 2016.  L’inserimento di un insegnante di italiano come L2  nella scuola secondaria nasce dall’esigenza di poter dare una risposta  alle esigenze di una mutata realtà scolastica multietnica che richiede personale qualificato in grado di capire, affrontare con competenza e con metodi moderni i bisogni linguistici di differenti tipi di pubblico, dei  bambini e degli adulti immigrati all’interno di una realtà nazionale. Insegnanti di Italiano e facilitatori linguistici operano inoltre anche in centri di cultura italiana e negli Istituti universitari di Romanistica /Italianistica che sono un ulteriore target di utenza per il nostro corso.       

Paola Cotticelli, direttrice del Master

Scheda del corso

Tipo
Master
Durata
1 anni
Classe di appartenenza
MASTER - Classe per i Master (ateneo)
Organo di controllo
Comitato Scientifico del Master Universitario in Didattica dell'Italiano come Lingua seconda
Sede
VERONA
Dipartimento di riferimento
Culture e Civiltà
Macro area
Scienze Umanistiche
Area disciplinare
Lettere, Arti e Comunicazione