Geografia del turismo (i) (2017/2018)

Codice insegnamento
4S01197
Docente
Silvino Salgaro
Coordinatore
Silvino Salgaro
crediti
6
Settore disciplinare
M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 1A dal 25-set-2017 al 11-nov-2017.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di far acquisire agli studenti la conoscenza del fenomeno turistico nei suoi vari aspetti. Il desiderio di scoprire ha indotto l’uomo a spostarsi per ragioni diverse: conoscenza, fede, cultura, salute, divertimento. Finalità, tipologie e modalità diverse di spostarsi nel tempo e nello spazio hanno segnato paesaggi, relazioni, culture, arte, economia, forme di relazione. Il corso si propone di fornire le basi concettuali, metodologiche e culturali necessarie per analizzare ed interpretare il complesso mosaico in cui sono articolate le diverse forme turistiche attuali. Ripercorrendo la storia del turismo si vuole altresì mettere in risalto il turismo come attività economica in costante espansione, nonché gli aspetti e i problemi derivanti dalla contrapposta necessità di valorizzazione e tutela del patrimonio ambientale e culturale.

Programma

Programma
Le tematiche su cui si articola il corso sono:
Alle origini della geografia del turismo
Viaggiatori e turisti
Viaggiare nel tempo e nello spazio
Dal Grand Tour al turismo ludico
Strutture ricettive: tipologie ed effetti sul paesaggio
Professioni ed economia turistica
Tipi di turismo
Turismo ludico e turismo culturale
Aspetti e problemi legati ai flussi turistici

Modalità didattiche

Le modalità didattiche adottate sono distinte tra studenti frequentanti e non frequentanti.
Con riguardo agli studenti frequentanti, le modalità didattiche consistono in lezioni frontali dedicate alla trasmissione delle nozioni basilari, delle categorie-chiave e degli strumenti applicativi fondamentali; a ciò si aggiungono le esercitazioni nel laboratorio di didattica della storia e della cartografia, utile supporto per la disamina di casi legati all’attualità fruendo del materiale cartografico e documentario disponibile.
Durante tutto l’anno accademico è disponibile il servizio di ricevimento individuale gestito dal docente, su appuntamento concordato, definito via web o telefonicamente. Gli studenti frequentanti riceveranno alla prima lezione il calendario completo delle attività didattiche con le date e gli argomenti trattati nelle lezioni di cui viene fornito l’orario e l’aula, nonché le modalità per preparare e sostenere l’esame.
Con riguardo agli studenti non frequentanti, le modalità didattiche consistono in un supporto del docente volto a facilitare lo studio manualistico. Eventuali ulteriori indicazioni saranno fornite allo studente nel momento in cui verrà concordato il programma ad hoc.
Il contenuto dei libri di testo, nonché delle lezioni ed esercitazioni tenute in aula è aderente al programma.

TESTI CONSIGLIATI
Frequentanti:
Testi di riferimento (due a scelta, uno per gruppo):
J.P. Lozato-Giotart, Geografia del turismo : dallo spazio consumato allo spazio gestito, Milano, Hoepli, 2008
L. Bagnoli, Manuale di geografia del turismo, Torino, Utet, 2010
F. Bencardino, M. Prezioso, Geografia del turismo, Milano, McGraw-Hill, 2007

D. J. Timoty, S. W. Boyd, Heritage e turismo, Milano, Hoepli, 2007
P. Battilani, Vacanze di pochi, vacanze di tutti, Bologna, Il Mulino, 2008
E. J. Leed, La mente del viaggiatore: dall'Odissea al turismo globale, Bologna, Il Mulino, 2007

Non frequentanti:
Programma da concordare con il docente

Modalità d'esame

L’accertamento dei risultati di apprendimento prevede:
- per gli studenti frequentanti un accertamento preliminare scritto (facoltativo e solo a fine corso) delle conoscenze acquisite e una prova orale integrativa;
- per gli studenti non frequentanti una prova orale
Obiettivi delle prove di accertamento
La prova scritta è tesa ad accertare la conoscenza degli argomenti svolti in aula e la capacità di applicare gli schemi logici alle diverse problematiche proposte.
La prova orale integrativa consiste in un colloquio teso a sviluppare le questioni emerse nel contesto del pre accertamento scritto.
La prova orale unica consiste in un colloquio teso a verificare:
- la profondità e l’ampiezza delle conoscenze maturate;
- la proprietà di linguaggio;
- l’abilità di collegare in forma sistemica le conoscenze;
- la capacità analitica ed argomentativa.

Contenuti e modalità di svolgimento delle prove di accertamento
La prova scritta riguarda potenzialmente tutti gli argomenti nel programma consegnato in apertura del corso allo studente.
La prova scritta è articolata su quattro quesiti relativi ai temi trattati nel corso
Ad ogni quesito è associato un punteggio espresso in 30esimi. La prova scritta si conclude con una proposta di voto che lo studente può integrare con la prova orale. La prova orale unica verte sull’intero programma. La valutazione finale è espressa in 30esimi.
Gli studenti ERASMUS sono pregati di prendere contatto con la docente all’inizio dei corsi per concordare insieme le modalità didattiche e delle prove di accertamento.

Statistiche per i requisiti di trasparenza (Attuazione Art. 2 del D.M. 31/10/2007, n. 544)

I dati relativi all'AA 2017/2018 non sono ancora disponibili