Laurea specialistica in Giornalismo - Ordinamento fino all'a.a. 2007/2008

Corso disattivato

Per visualizzare il proprio percorso formativo indicativo selezionare il proprio anno di immatricolazione

Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.

Attenzione: il corso di studi è disattivato, viene presentato di seguito l'ultimo piano didattico approvato

Questa laurea è in serie alla laurea triennale Laurea in Scienze della comunicazione: editoria e giornalismo - ordinamento fino all'a.a. 2007/2008.
Ripristina

Attività formative del piano
Le attività formative che presentano il medesimo ordinale (Nº) sono in alternativa fra loro.
TAF Anno Crediti Attività Anno accademico di frequenza
36 C Diritto dell'informazione e deontologia professionale (s) (IUS/09) 2004/2005
37 C Giornalismo e letteratura (s) (L-FIL-LET/11) 2004/2005
38 A Laboratorio di Scrittura Giornalistica (s) (L-FIL-LET/12) 2004/2005
39 C Teoria e modelli dell'argomentazione (s) (M-FIL/02) 2004/2005
40 B Geografia economico-politica (s) (M-GGR/02) 2004/2005
41 B Storia del giornalismo (s) (M-STO/04) 2004/2005
42 B Storia delle comunicazioni di massa (radio, cinema, Tv, nuovi media) (s) (M-STO/04) 2004/2005
43 C Storia delle dottrine politiche per il giornalismo (s) (SPS/02) 2004/2005
44 A Metodi e tecniche della cronaca giornalistica (s) (SPS/08) 2004/2005
45 A Sociologia delle comunicazioni di massa (s) (SPS/08) 2004/2005
46 D 4.1 - 6 crediti a scelta dello studente. Vengono suggeriti corsi appropriati dal punto di vista professionalizzante, tra questi a titolo esemplificativo:

  • Giornalismo interculturale (s) (-), 3 CFU, 2004/2005
  • Teoria e tecnica della comunicazione per immagini (s) (-), 3 CFU, 2004/2005
 
 
47 A Strumenti informatici per giornalisti (s) (INF/01) 2005/2006
48 B Giornalismo radiotelevisivo (s) (L-ART/06) 2005/2006
49 B/C 4.2 - Uno dei due insegnamenti non sostenuto nel percorso triennale:

  • Letteratura italiana moderna e contemporanea (i) (L-FIL-LET/11), 3 CFU, 2005/2006
  • Storia delle religioni (i) (M-STO/06), 3 CFU, 2005/2006
 
50 C Teorie e tecniche della comunicazione pubblicitaria (s) (M-PSI/06) 2005/2006
51 F Tirocinio specifico in ambito giornalistico  
52 E 30  Prova finale (laurea specialistica)  

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

Le attività formative che presentano il medesimo ordinale (Nº) sono in alternativa fra loro.


A Attività di base
B Attività caratterizzanti
C Attività formative affini o integrative

DAttività a scelta dello studente
EProva finale
FAltre attività

SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Obiettivi formativi, Sbocchi professionali
Obiettivi formativi I laureati nel corso di laurea specialistica in Giornalismo devono: - possedere competenze idonee al lavoro redazionale, anche attraverso l.uso di nuove tecnologie informatiche; - possedere strumenti metodologici idonei all.analisi sociale ai fini del lavoro giornalisti-co; - possedere piena conoscenza della lingua italiana e abilità di scrittura giornalistica, an-che per i nuovi media; - possedere conoscenze approfondite del sistema dell.informazione in Italia e in Europa; - essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell.Unione Europea, oltre all.italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari. Ai fini indicati, il curriculum del corso di laurea specialistica in Giornalismo: - comprende attività dedicate all.approfondimento delle conoscenze fondamentali nei vari campi delle scienze della comunicazione e dell.informazione, e all.applicazione di metodi propri del lavoro di scrittura giornalistica e di gestione delle informazioni; - prevede attività di tirocinio e stage presso aziende pubbliche e private dell.Unione Eu-ropea, testate giornalistiche, anche sotto la guida di giornalisti professionisti, oltre a sog-giorni di studio presso Università italiane e straniere.
Sbocchi professionali I laureati specialisti in Giornalismo potranno impiegare con profitto le loro competenze nei diversi ambiti dell.attività giornalistica, anche a livello di responsabilità organizzati-ve e gestionali, con particolare attenzione alle nuove forme di trasmissione ed elabora-zione delle informazioni.