verso la costruzione di una rete locale di turismo responsabile

Data inizio
1 ottobre 2008
Durata (mesi) 
12
Dipartimenti
Culture e Civiltà
Responsabili (o referenti locali)
Paini Anna Maria

Il gruppo di ricerca si propone per questo progetto annuale il raggiungimento di quattro obiettivi:
  1. Individuare le forme di impresa che svolgono attività di turismo responsabile.
    Fino a pochi anni fa l’ambito del turismo responsabile apparteneva, per cultura e per modalità, al cosiddetto Terzo settore: i suoi protagonisti erano perciò legati a imprese cooperative di tipo sociale, associazioni culturali o ambientaliste, organizzazioni non governative (Ong), sostanzialmente imprese non profit. L’osservazione del processo di sviluppo di imprese di turismo responsabile ci sta segnalando un nuovo protagonismo: anche società di persone e di capitale (imprese profit) stanno investendo nel turismo responsabile. Ci interessa capire se questo fenomeno è confermato anche nella provincia di Verona e quanto questo passaggio incide sulle premesse valoriali storiche del turismo responsabile.
  2. Riconoscere gli elementi propri delle imprese di turismo responsabile: motivazioni, stili-pratiche-modalità, idealità e sostenibilità economica.
    L’azienda di promozione turistica della Provincia di Verona e gli enti e i consorzi ad essa collegati negli ultimi anni stanno promovendo Verona come destinazione turistica valorizzandone tutto il territorio (città storica, lago di Garda, montagna, colline, pianura). È interessante spostare l’attenzione dai luoghi alle persone, dalla crescita economica allo sviluppo sostenibile (qualità delle relazioni umane, salvaguardia dell’ambiente, qualità del lavoro e dei tempi di vita, solidarietà sociale).
  3. Monitorare il processo di costruzione di un sistema locale di turismo responsabile.
    Ipotizziamo che la particolarità dell’esperienza delle realtà che offrono turismo responsabile sta non solo nel prodotto e nelle pratiche relazionali ma anche nei processi organizzativi con cui il sistema si esprime.
  4. Identificare realtà e itinerari di turismo responsabile sul territorio della provincia di Verona e rilevare nuove ed informali modalità di ospitalità, che abbiano le seguenti caratteristiche:
    • siano prima di tutto un'occasione di incontro tra persone, di condivisione della quotidianità del luogo, dei contesti d'uso e dei contesti simbolici dei prodotti tipici, e allo stesso tempo un'occasione di sostegno a progetti di recupero e di valorizzazione del territorio;
    • portino alla conoscenza del turista luoghi sconosciuti o inusuali per i circuiti classici, ma significativi del recupero dei saperi e delle pratiche del luogo in una prospettiva dinamica che tiene insieme sia gli elementi di continuità che di trasformazione;
    • preservino e valorizzino le risorse disponibili (ambiente, abitanti, imprese, prodotti locali, competenze, ecc) al fine di creare sviluppo economico e sociale in un’ottica di redistribuzione e di sostenibilità locale;
    • promuovano e sostengano quelle realtà imprenditoriali locali che mettono in atto strategie d'inclusione sociale;
    • prevedano un'offerta accessibile, flessibile, diversificata, attenta a rispettare il valore della qualità del lavoro e dell'esperienza turistica nei tempi, nei modi, nei bisogni.

Enti finanziatori:

Ateneo
Finanziamento: assegnato e gestito dal dipartimento

Partecipanti al progetto

Anna Maria Paini
Professore associato
Sezioni
STORIA
Pubblicazioni
Titolo Autori Anno
Conversazione di metodo de Cordova Federica; Paini Anna 2011
Entrare in con-tatto Paini Anna 2011

Attività

Strutture